SE® e NARM®

Somatic Experiencing® è un metodo fondato sullo studio della neurofisiologia del trauma e approcciato attraverso il sentire nel corpo, a piccoli passi gentili di riconnessione.

“Il trauma non è quello che ci accade ma quello che tratteniamo dentro in assenza di un testimone empatico”     Peter Levine

Il corpo sviluppa sintomi collegati all’attivazione dell’esperienza che ha sopraffatto la persona. La sua vitalità e la capacità di “sentire” e di esprimersi liberamente restano intrappolate.

L’intelligenza difensiva del nostro Sistema Nervoso ci aiuta spontaneamente a preservarci, ma questo funzionamento ha delle attitudini neurofisiologiche che, se rispettate, portano al riequilibrio vitale, senza conseguenze post-traumatiche. Quando ciò non può succedere, il Sistema ha bisogno di quel supporto che Somatic Experiencing® sa offrire, innanzitutto con il completamento della risposta difensiva e un aiuto empatico in grado accompagnare la persona a dare ascolto anche al corpo.

Ciò significa che gli effetti del trauma non sono permanenti; che la complessità dell’unione corpo-mente rende l’individuo abile a riorganizzare il flusso della propria forza vitale; che insieme a un operatore qualificato, senza catarsi emotiva e restando nel presente, ogni persona può ritrovare la forza liberata della propria auto-determinazione e vivere un efficace processo di cura di sé e di ritrovata socialità.

 

NARM Modello Relazionale Neuro Affettivo®

È la connessione con noi stessi e con gli altri a farci sentire vitali e in contatto con le nostre emozioni.

“NARM® promuove lo sviluppo della capacità di connessione, vitalità e creatività. L’attaccamento interrotto, così come il trauma evolutivo e il trauma da shock precoci, interferiscono con l’autoregolazione sana, causano disconnessione da sé e dagli altri, distorcono l’identità e minano l’autostima”. – Larry Heller

Una ridotta o difficile capacità di relazione e di contatto può essere una risposta di difesa per chi è stato ferito in età precoce e ha attuato inconsapevoli strategie di protezione.

NARM® è stato creato da Heller partendo da Somatic Experiencing® del dr. Levine e collegandolo a vari orientamenti clinici psicodinamici per favorire la regolazione del Sistema Nervoso Autonomo.

Ancorati al presente, viene esplorata la storia personale per individuare gli schemi che da protettivi per il bambino possono trasformarsi in blocchi limitanti per l’adulto. L’intento è di aiutare la persona a ritrovare una connessione con le parti di sé organizzate, coerenti e funzionali e a divenire consapevoli di quelle che chiedono cura. Il percorso NARM® facilita la cura e il recupero di quella connessione che rende capaci di relazionarsi, autoregolarsi e crescere.

“È l’esperienza di essere in connessione che soddisfa l’anelito che abbiamo di sentirci pienamente vivi. Una capacità compromessa di connessione con se stessi e gli altri, e la conseguente diminuzione di vitalità, sono le dimensioni nascoste che causano la maggior parte dei problemi psicologici e molti problemi fisiologici.” Heller-LaPierre

Il trauma che trasforma. Seminario esperienziale

Il trauma che trasforma. Seminario esperienziale

Saranno due giorni di scoperte, con esercizi semplici ed efficaci, volti a fare esperienze somatiche e interattive, nell’energia del gruppo, creando spazio interiore per i movimenti della trasformazione.
Il nostro lavoro si basa sull’osservazione del sistema nervoso nella gestione dello stress e definiamo traumatico tutto quello che è stato troppo, dunque che non abbiamo potuto ‘digerire’ riguardo uno o una serie di eventi sopraffacenti.

L’istinto di guarire in S.E.®

L’istinto di guarire in S.E.®

ARTICOLO di ELISABETTA UGOLOTTI, SEP Somatic Experiencing Pratictioner senior® e Operatrice Prenatale e della Nascita.
Peter Levine sostiene che il corpo è guaritore e che le cicatrici psicologiche lasciate dai traumi sono reversibili, ma solo se riusciamo ad ascoltare le voci del nostro corpo

I traumi in Omeopatia

I traumi in Omeopatia

Articolo di SIMONA MEZZERA, MEDICO OMEOPATA
Come ormai è conosciuto da chi si interessa di omeopatia, quest’ultima cura con sostanze che provengono dal mondo minerale, vegetale e animale. Ogni rimedio che fa parte della farmacopea omeopatica, è stato “provato” (proving) da individui sani che l’hanno assunto, in dosi infinitesimali, regolarmente fino al momento in cui hanno iniziato a sviluppare sintomi nuovi. Questi venivano poi registrati e sistematizzati secondo la zona del corpo in cui si erano presentati.